Centro raccolta e smaltimento F-GAS e HFC

Tutti i gas fluorurati CFC, HCFC e HFC non possono essere scaricati in atmosfera, ma devono essere raccolti e recuperati per essere avviati allo smaltimento o alla rigenerazione in quanto rifiuti speciali e pericolosi (ai quali è attributo il codice CER 140601*).

Possono operare allo smaltimento le aziende autorizzate dal Ministero dell’Ambiente e quindi iscritte all’Albo Nazionale dei Gestori Ambientali. Gielle offre in tutta Italia il servizio di raccolta e smaltimento dei f-gas e hfc.

Al fine di ridurre le emissioni di tali gas fluorurati il Parlamento europeo e il Consiglio hanno adottato specifiche normative. Il 20 maggio 2014, è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea il Regolamento (UE) n. 517/2014 del Parlamento Europeo e del Consiglio sui gas fluorurati a effetto serra. Entrato in vigore il 9 giugno 2014 il Regolamento si applica dal 1 gennaio 2015. I Regolamenti Europei vengono attuati dagli Stati membri mediante normative specifiche, che prevedono tra l’altro notevoli sanzioni per il mancato rispetto degli obblighi. (D.P.R. n. 43 del 27 gennaio 2012 e D.Lgs. n. 26 del 05 marzo 2013).

Quali sono le alternative agli HFC e CFC?
Le sostanze estinguenti tradizionali, acqua, anidride carbonica, polveri e schiumogeni sono delle alternative alle sostanze alogenate F-GAS (FM200, NAF S-125, HALOTRON, HALON, NAF S-III ecc.). Le migliori soluzioni, attualmente sul mercato, sono gli estinguenti ecologici denominati CLEAN AGENTS: NOVEC 1230 (FK-5-1-12), Argon, Azoto, Inergen e miscele di gas Inerti.

Obblighi di legge F-GAS

Gielle offre soluzioni di raccolta e smaltimento di Fgas nel completo rispetto delle normative vigenti:

– ritiro del rifiuto in totale sicurezza presso la sede indicata dal cliente
– corretto smaltimento del gas
– successivo recupero e bonifica della bombola.

Principali norme che regolano la commercializzazione, l’uso, la gestione e lo smaltimento delle sostanze che hanno un alto impatto per il riscaldamento globale (F-gas):

REGOLAMENTO EUROPEO (CE) N.842/2006
ha l’obiettivo di contenere, prevenire e ridurre le emissioni di gas fluorurati ad effetto serra inclusi nel protocollo di Kyoto;

REGOLAMENTO (CE) N.1494/2007
fissa le norme sull’etichettatura dei prodotti contenenti F-gas;

REGOLAMENTO (CE) N.1497/2007
fissa i requisiti per il controllo delle perdite per sistemi antincendio;

REGOLAMENTO (CE) N.1516/2007
fissa i requisiti per il controllo delle perdite per le apparecchiature di refrigerazione, condizionamento e pompe di calore;

D.LGS. N.26 DEL 5 MARZO 2013
pone le sanzioni per la violazione delle disposizioni del Regolamento Europeo (CE) n. 842/2006.
Alcuni esempi: – Art. 3: le violazioni in materia di controllo delle perdite, riparazione delle perdite, compilazione dei registri d’impianto sono punite con sanzioni amministrative pecuniarie fino a 100.000 euro; – Art. 4: le violazioni in materia di qualifica degli operatori e di mancato recupero dei gas fluorurati sono punite con sanzioni amministrative pecuniarie fino a 100.000 euro; – Art. 7: le violazioni in materia di etichettatura obbligatoria sono punite con sanzioni amministrative pecuniarie fino a 50.000 euro.

IMPIANTI E SISTEMI ANTINCENDIO

Impianti FM-200

Progettazione, installazione e manutenzione di impianti antincendio FM-200.

DETTAGLI

Impianti Novec 1230

Impianti e sistemi antincendio con il Novec 1230, soluzioni chiavi in mano.

DETTAGLI

Centro raccolta Halon

Gielle è centro autorizzato alla raccolta, riciclo e recupero dell’Halon.

DETTAGLI

Qualità certificata
certs

Sono interessato a

Nome e Cognome*

La tua E-mail*

Dettagli richiesta*

Non esitate a contattarci, il nostro servizio clienti è a vostra completa disposizione per qualsiasi esigenza.

Richiedi un preventivo gratuito – siamo a tua disposizione!

Con più di 400 dipendenti in tutto mondo, Gielle ha la capacità e l’esperienza per fornire
le migliori soluzioni complete di protezione antincendio.