Centro autorizzato di raccolta dell'halon
Gielle, leader mondiale nel settore dell’antincendio, è "centro autorizzato di raccolta dell'halon": il Ministero dell’Ambiente ha accordato l’autorizzazione alla raccolta, il riciclo e la rimessa a titolo dei gas halons.

Il centro, con personale altamente specializzato e debitamente formato, effettua le operazioni di raccolta e smaltimento secondo le procedure approvate dal Ministero rilasciando regolare certificazione.

Quarantasei anni di esperienza fanno di Gielle un partner insostituibile per tutti i soggetti/enti ai quali la legge accorda la possibilità di utilizzare tale sostanza e quelli ai quali è invece fatto obbligo di procedere alla sostituzione degli halons o alla loro delicata gestione. 

GESTIONE DELL'HALON e piano di gestione dell'Halon di Gielle.

La produzione di Halon è proibita sin dal gennaio del 1994 in risposta al Protocollo di Montreal. Anche se i sistemi ad Halon installati prima di questa data non sono stati ancora vietati in Europa, alcuni paesi hanno introdotto delle leggi che prevedono la loro totale rimozione. Attualmente esistono motivi di preoccupazione specialmente in quei casi in cui non esistono delle alternative. L’adozione di un’oculata politica di gestione dell’Halon è quindi vitale.

La situazione mette in evidenza dei problemi specifici:
1. In che modo gli utenti che decidono di smettere l’utilizzo dell’Halon possono smaltire il gas in maniera sicura ed economica?
2. Quali altri agenti di estinzione alternativi hanno a disposizione?
3. Come possono gli utenti essenziali essere sicuri di avere una fornitura di Halon ora che il gas non viene più prodotto?

Gielle, specialista mondiale nelle tecniche di protezione antincendio, ha sviluppato un Servizio di Gestione dell’Halon che, affrontando questi problemi, mira ad aiutare gli utenti durante la fase di passaggio dall’Halon ad un agente alternativo e quella di gestione delle risorse esistenti in modo efficace 

RECUPERO HALON
Il Piano di Gestione di Gielle offre ai clienti una gamma di opzioni.
Ci sono cinque elementi principali:

1. Smaltimento dell’Halon – disarmo dei sistemi ad Halon e loro eliminazione presso la sede del cliente;
2. Riciclo del gas recuperato;
3. Immagazzinamento dell’Halon riciclato;
4. Distruzione non pericolosa dell’Halon, se necessario;
5. Consigli su agenti di estinzione alternativi.

Gli utenti che non vogliano più utilizzare l’Halon devono servirsi di un’azienda specializzata autorizzata alla manipolazione del gas, e ai sensi dell’Atto di Protezione Ambientale del 1990, sono legalmente tenuti a possedere un Certificato di Trasferimento dei Rifiuti per dimostrare che il gas è stato smaltito in totale sicurezza.

SMALTIMENTO HALON
Gielle è autorizzato alla manipolazione dell’Halon. Lo staff dell’azienda è formato da squadre di ingegneri specialistici qualificati per il disarmo dei sistemi ad Halon. Le squadre rimuovono i container carichi, le tubature e le apparecchiature e rilasciano un Certificato di Trasferimento dei Rifiuti. Se altri contraenti sono coinvolti nel progetto, Gielle può tranquillamente occuparsi del recupero dell’Halon, e mantenere il sistema sicuro per una successiva rimozione da parte del contraente.

Alternativamente gli ingegneri di Gielle possono convertire, quando è possibile, sistemi ad Halon in sistemi che usino agenti alternativi.

Gielle disarma anche estintori ad Halon gratuitamente. L’azienda ritira gli estintori dalle sedi dei clienti e ricicla o smaltisce il gas in completa sicurezza.

RICICLO HALON
Gielle ha messo a punto impianti di recupero per l’Halon 1211 e 1301. Progettate dalla Divisione Tecnica dell’azienda, queste attrezzature rappresentano oggi uno dei sistemi più avanzati di recupero di Halon.

Gli impianti di recupero estraggono l’Halon sotto forma di liquido e vapore e rimuovono qualsiasi traccia di gas da container ed estintori.

L’Halon recuperato viene fatto passare in un sistema di filtrazione che rimuove le impurità e riporta il gas alla sua specifica chimica originale.

Il processo viene attentamente monitorato dagli esperti ingegneri di Gielle e il prodotto finale viene testato da un laboratorio indipendente in conformità alle norme ISO e a quelle militari statunitensi. 

FORNITURE
L’Halon riciclato viene trasferito in bombole di raccolta messe a punto appositamente da Gielle.
Le bombole vengono depositate nella Banca dell’Halon di Gielle dove vengono monitorate costantemente per impedire eventuali perdite.

Gielle può fornire l’Halon, solo per usi critici prescritti dalla Legge, ai clienti che vogliano ricaricare i loro estintori, sistemi e impianti ad Halon, ed offre un servizio di pronto intervento 24 ore su 24 per eventuali emergenze.

DISTRUZIONE
Se si ha bisogno di distruggere delle quantità di Halon, l’operazione di distruzione può essere completata in tutta sicurezza usando un inceneritore specifico che opera a temperature elevatissime. Il sistema di incinerazione è stato approvato dall’Agenzia Ambientale Europea, l’ente responsabile per il monitoraggio della distruzione dell’Halon.
Un documento di conferma che l’Halon è stato distrutto correttamente viene rilasciato sia al cliente che alle autorità, secondo la legislazione vigente.

AGENTI ALTERNATIVI ALL'HALON
La prima fase da seguire quando si decide di optare per una soluzione alternativa contro i rischi di incendio è quella di ristabilire e poi valutare la protezione contro incendi al momento disponibile.

Gielle ha sviluppato nuovi sistemi di soppressione di incendi che usano clean agents: impianti antincendiocon agente pulito quali Novec 1230 o FM-200, che offrono una eliminazione rapida della fiamma simile a quella dell’Halon senza comportare problemi ambientali. Sicuro per l’uso all’interno di aree dove è presente l’uomo, evita inoltre danni alle attrezzature elettriche.

Gli estintori ad Halon possono essere sostituiti con estintori compresi nella avanzata gamma Euro-Range di Gielle, contrassegnata CE. Approvata secondo le più aggiornate norme europee, la gamma comprende modelli idonei alla maggior parte di rischi di incendio.

Consigli e assistenza

Gielle assiste le aziende in tutti gli aspetti della protezione antincendio, compresa la ricerca di agenti alternativi all’Halon. I rappresentanti di Gielle eseguono indagini per stabilire i pericoli di incendio e raccomandano la soluzione di protezione antincendio più adeguata e conveniente. Il servizio non implica obblighi e viene fornito gratuitamente.

Aria - Agenti nocivi e sostanze pericolose - Ozono - Halon - Quantità di halon in entrata, in giacenza e in uscita - Comunicazione Centri autorizzati

Adempimento:
I "centri autorizzati di raccolta dell'halon" (cioè delle sostanze controllate lesive dell'ozono stratosferico elencate in tabella A, gruppo II, legge n. 549/1993, e sostanze indicate in allegato I, gruppo III, regolamento CE n. 2037/2000) devono comunicare al Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare nonché al Ministero dello Sviluppo Economico, l'informativa semestrale sulle quantità di halon in ingresso, le quantità in giacenza, le quantità in uscita e la loro destinazione per tipo di sostanza. Nel caso di avvio a distruzione dovrà essere richiesta, a chi provvede alla stessa, una attestazione di avvenuta distruzione da inviare in copia ai medesimi Ministeri sopra indicati.

PRODOTTI E SOLUZIONI ANTINCENDIO

Impianti FM-200

Progettazione, installazione e manutenzione di impianti antincendio FM-200.

DETTAGLI

Impianti Novec 1230

Impianti e sistemi antincendio con il Novec 1230, soluzioni chiavi in mano.

DETTAGLI

Centro raccolta Halon

Gielle è centro autorizzato alla raccolta, riciclo e recupero dell’Halon.

DETTAGLI

Qualità certificata
certs

Sono interessato a

Nome e Cognome*

La tua E-mail*

Dettagli richiesta*

Non esitate a contattarci, il nostro servizio clienti è a vostra completa disposizione per qualsiasi esigenza.

Richiedi un preventivo gratuito – Chiamaci allo +39 080.3118998

Con più di 400 dipendenti in tutto mondo, Gielle ha la capacità e l’esperienza per fornire
le migliori soluzioni complete di protezione antincendio.